Descrizione immagine
Descrizione immagine

FAQ HORIZON H2020

Descrizione immagine

LO STRUMENTO PMI IN HORIZON 2020

Lo Strumento PMI di Horizon 2020 è stato progettato per aiutare le Piccole e Medie Imprese innovative a portare sul mercato idee sviluppate in laboratorio.

COSA E'
Le PMI (SME – micro, small and medium-sized enterprises) rappresentano una significativa fonte di innovazione, crescita ed occupazione in Europa. Lo SME Instrument è specificamente destinato alle PMI (articolo 22 del regolamento (UE) n. 1291/2013) per sostenere le attività di ricerca e di innovazione e le capacità delle PMI nel corso delle varie fasi del ciclo di innovazione. Tale strumento ad hoc è adeguato alle esigenze delle PMI ed è caratterizzato da open calls organizzate in tre fasi: 1. Lump sum (somma forfettaria) per esplorare la fattibilità ed il potenziale commerciale dell’idea progettuale; 2. Grant (sovvenzione) per attività di R&D con focus sulle attività dimostrative; 3. Misure di supporto e attività di networking per lo sfruttamento dei risultati.
Non vi è alcun obbligo per i partecipanti di coprire tutte e tre le fasi.

A CHI SERVE


Come stabilito dal Regolamento (EU) N. 1290/2013 all’articolo 53, solo le PMI possono partecipare alle calls pubblicate a norma dello strumento specificamente destinato alle SME di cui all’articolo 22 del regolamento (UE) n. 1291/2013. Esse possono cooperare con altre imprese e con organizzazioni di ricerca o università. Pertanto la condizione minima è la partecipazione di un soggetto giuridico stabilito in uno Stato membro o in un paese associato.
Cosa permette di fare. Lo SME Instrument si rivolge a tutti i tipi di PMI innovative che mostrano una forte ambizione a svilupparsi, crescere ed internazionalizzarsi. Esso fornisce il supporto che copre l’intero ciclo di innovazione organizzato in tre fasi completato da un servizio di tutoraggio e servizio di coaching.


a) SME instrument phase 1 – proof of concept: Sviluppare uno Studio di fattibilità che verifica la fattibilità tecnologica/pratica oltre che economica di una idea/concept considerevolmente innovativa per il settore industriale in cui viene presentato (nuovi prodotti, processi, progettazione, servizi e tecnologie o nuove applicazioni di mercato delle tecnologie esistenti).

b) SME instrument phase 2 – development and demonstration: Sviluppare progetti di innovazione che affrontano una specifica sfida e dimostrano un elevato potenziale in termini di competitività e di crescita sostenuta da un business plan strategico. Le attività dovrebbero concentrarsi sulle attività di innovazione come dimostrazione, sperimentazione, prototipazione, impianti pilota, scaling-up, miniaturizzazione, design, market replication e simili con l’obiettivo di portare un’idea innovativa (di prodotto, di processo, di servizio, ecc) alla prontezza industriale e alla maturità per l’introduzione sul mercato, ma può anche includere qualche ricerca.

c) SME instrument phase 3 – go-to-market: il Sostegno alla commercializzazione promuove la più ampia attuazione di soluzioni innovative e supporta il finanziamento della crescita facilitando l’accesso al capitale di rischio pubblico e privato.

d) Mentoring and coaching: A ciascun beneficiario dello SME instrument sarà offerto un sostegno di business coaching durante la Fase 1 (fino a 3 giorni di coaching) e la Fase 2 (fino a 12 giorni), in aggiunta al contributo offerto. Questo supporto sarà fornito attraverso la rete Enterprise Europe Network (EEN) e tenuto da un gruppo di qualificati ed esperti business coaches.

Le calls dello SME Instrument sono continuamente aperte ed, in generale, organizzate con 4 date di cut-off per anno.

COSA FINANZIA

Fase 1: Vengono finanziati tutti i costi eleggibili (costi diretti e indiretti) che possono essere ricondotti alle attività per il Feasibility study dell’idea progettuale.

Fase 2: Viene rimborsato il 70% dei costi eleggibili per l’azione. I costi ammissibili devono essere dichiarati nelle seguenti forme di costo: costi di personale diretti, costi diretti di subappalto, costi diretti di fornitura supporto finanziario a terze parti, altri costi diretti; costi indiretti sulla base di una flat-rate del 25% dei costi diretti ammissibili.

Fase 3: Non sono previste sovvenzioni ma finanziamenti indiretti (es. accesso ai servizi finanziari sostenuti con Access to Risk Finance). (Fonte www.horizon2020news.it )


Quale contributo per l’approfondimento della tematica predetta lo Sportello APRE-Umbria ha partecipato lo scorso 5 Novembre 2014 alla Public Final Conference del progetto JEWEL(Joint Easily Wafted East Laboratory) MODEL (SOUTH EAST EUROPE), un progetto che ha quale obiettivo l’elaborazione di un modello finalizzato alla rigenerazione socio-economica, culturale e urbanistica dei centri storici delle città. In tale contesto la Coordinatrice dello Sportello, dr.ssa Paola Sorbi, ha presentato alcune delle opportunità offerte nell’ambito di Horizon 2020 dallo Strumento PMI. 

Paola Sorbi (Coordinatrice Sportello APRE Umbria) - Final Conference JEWEL Project, Perugia 5 novembre 2014
EU Programmes for new enterprises and Horizon 2020: an opportunity for creative and innovative start-up
smeinstrument_flowchart.pdf
Uno schema per capire le fasi della proposta nello SME Instrument di Horizon 2020
Descrizione immagine

Lo SME INSTRUMENT in Horizon 2020 dalle pagine web del sito di Horizon 2020
http://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/en/area/smes

Descrizione immagine
Si può consultare un' interessante analisi delle proposte pervenute nelle prime due cut-off date (giugno e settembre 2014) della prima fase di SME INSTRUMENT che si può consultare nel sito dell'Agenzia Esecutiva per la Piccola e Media Impresa della Commissione Europea (EASME - Executive Agency for SMEs)
http://ec.europa.eu/easme/en/news/sme-instrument-more-1900-new-applications-received

Per approfondire, consultare la Guida sullo SME INSTRUMENT di Horizon 2020 News: http://www.horizon2020news.it/guide/sme-instrument 

e il link dell’Agenzia Esecutiva per le PMI (EASME): http://ec.europa.eu/easme/en/horizons-2020-sme-instrument